1 – Specifiche del calcolo del carico di lavoro

Tramite la creazione di cicli di lavorazione, e la conseguente raccolta dati, Tempi e Metodi ti permetterà, a differenza degli altri gestionali, di avere una chiara previsione di quali saranno i carichi di lavoro dei prossimi mesi.

Una vera e propria manna dal cielo per il reparto vendite della tua azienda.

La causa principale della mancata consegna di un ordine, nella maggior parte dei casi, è proprio l’impossibilità di raccogliere, elaborare e organizzare le richieste.

Questa caratteristiche di Tempi e Metodi ti permetterà di avere la consapevolezza dei carichi di lavoro e della capacità produttiva, consentendoti così di gestire al meglio le vendite.

Ma c’è di più: mentre per un reparto dove l’automazione è totale questo tipo di software non è particolarmente utile, in un reparto che comprende attività di operatori il software permetterà di organizzare il lavoro su misura per la manodopera disponibile!

Ciò ci porta alla seconda specifica:

2 – Pianificazione automatica della produzione

Tempi e Metodi permette di programmare la produzione abbinando ad ogni risorsa il calendario di fabbrica specifico, e per ogni giornata il turno adottato.

Di seguito puoi vedere un esempio pratico. Il software ha un’interfaccia pulita e intuitiva, l’utilizzo e la comprensione sono immediati.

Grazie al calendario di Tempi e Metodi potrai assegnare ad ogni risorsa degli specifici turni di lavoro distribuiti nella giornata, con tanto di dettaglio ore di lavoro svolte, oltre agli orari d’entrata e uscita dei dipendenti.

Questo permette, inoltre, di gestire anche il monte ore totale del personale, il numero di ore lavorate mensilmente e l’intero spettro di possibilità in termini di gestione delle risorse umane.

Tempi e Metodi, in relazione a questo specifico tipo di calcolo, può avere diverse funzioni:
• Pianificazione a capacità infinita
• Pianificazione a capacità finita

Ti faccio alcuni esempi per dimostrarti come queste logiche di calcolo possono contribuire direttamente a migliorare e ottimizzare i processi di lavoro della tua azienda.

Calcolo del carico a capacità infinita al più tardi.

Con questa modalità il sistema di calcolo deve operare a pianificare tutti le fasi di tutti gli ordini di lavorazione a partire dalla data ultima di consegna dell’ordine stesso.

Poi deve ripetere il processo, quindi partire dall’ultima fase di lavorazione e procedendo all’inverso, tornando indietro.

La capacità infinita comporta l’assegnazione delle risorse sempre nel rispetto del calendario di fabbrica impostato per ogni risorsa, ma senza tenere conto di eventuali assegnazioni già effettuate.

Ciò significa che ogni ordine che necessiti di una specifica risorsa in una precisa data, avrà tale risorsa disponibile.

In questo modo, la pianificazione del lavoro e la distribuzione dei carichi è perfettamente ottimizzata, permettendo di elaborare al meglio:
• La definizione dell’ultimo momento utile per avviare la produzione nel rispetto della data di
consegna
• Definizione dell’assoluta impossibilità del rispetto di una data di consegna di un determinato
ordine di lavoro
• Analisi di un periodo di tempo relativamente lungo, variabile da settimane a mesi, per
verificare e tracciare quali periodi sono sovraffollati e quali invece sono i meno pieni in
termini di ordini

In soldoni, come può tutto ciò tornare utile a te e alla tua azienda? Vediamolo subito:
• Potrai decidere di spostare le date di consegna, in particolare per ordini di magazzino, per
massimizzare l’efficacia del carico di lavoro
• Potrai gestire la rotazione dei turni, le loro variazioni e soprattutto gestire gli straordinari. In
particolare, potrai coprire i buchi e decidere se spostare lavoratori da un reparto all’altro per
20 sopperire a carenze di produzione
• Avvertire il tuo personale nel caso un ordine non possa essere erogato, in maniera tale da
consentirgli di gestire per tempo la situazione
• Migliorare la gestione dei magazzini organizzando le uscite dei materiali da consegnare.

Calcolo del carico a capacità finita al più presto
Con questa modalità il sistema di calcolo opera pianificando tutti le fasi di tutti gli ordini di lavorazione a partire dalla data di calcolo in avanti, rispettando quello che viene definita come priorità di elaborazione.

La priorità di elaborazione dovrebbe essere calcolabile sulla base di diversi fattori dove, naturalmente, maggiore importanza la deve avere la data di consegna prevista per l’ordine.

In questo modo i lavori pianificati successivamente non si sovrapporranno con gli ordini già in elaborazione, e quindi non occuperanno “slot” già occupati, ma verranno inseriti negli spazi disponibili.

Ciò naturalmente tenendo in considerazione già alcuni aspetti quali il numero di risorse multiple o le risorse alternative, adottate automaticamente in ottica di ottimizzazione.

Questo tipo di analisi ti permetterà di estrarre dati di vitale importanza per massimizzare l’efficacia dei processi produttivi della tua azienda:
• Quali ordini verranno erogati in tempo e quali no
• Nuove date limite di inizio previsto e fine previste per ogni produzione
• Verifica per ogni centro di lavoro della prima data libera disponibile (o dei periodi non impegnati) o comunque del livello di impegno entro una precisa data
• Previsione degli impegni più urgenti per la valutazione di un calendario di attività immediate
da effettuare

Anche in questo caso, per te e la tua azienda sul piatto ci sono elementi molto importanti, come:
• La possibilità di spostare le date di consegna o cambiare i criteri di ordinamento delle
consegne
• Aggiornamento dei dati di impegnato e ordinato di magazzino per poter confermare le
nuove date limite di inizio e fine di ogni produzione
• Possibilità di valutare in quali periodi o a partire da quale data sia possibile pianificare della
lavorazione su un determinato centro
• Impiego della sequenza lavori pianificati per alimentare la produzione in merito alle future
attività in programma

3 – Pianificazione assistita per schedulazione puntuale

Per quanto possano essere precise le indicazioni in merito alle priorità di elaborazione per determinate produzioni, la sequenza proposta da un calcolo automatico potrebbe non essere sufficiente.

In questo caso, avere un software che permetta di leggere e affinare le pianificazioni prodotte ti permetterà di ottimizzare il processo di suddivisione dei lavori, in base alle disponibilità di ogni risorsa.

In questo caso, quindi, la semplice pianificazione automatica non basta, perché i dati riguardo i materiali disponibili in una precisa fase di lavoro, così come la disponibilità delle risorse, non sono ricavabili dal nulla.

Vanno inseriti dal personale, e per questo, affinché il software funzioni alla perfezione, vanno costantemente aggiornati.

Come puoi vedere dall’immagine, alcuni elementi non possono essere acquisiti automaticamente, e quindi vanno inseriti a mano.

Per gestire un sistema di questo tipo, la facilità d’utilizzo del software e il fatto che sia facile da imparare ad usare per i dipendenti è vitale affinché la resa sia massima.

Un sistema dalla veste grafica basica e intuitiva come Tempi e Metodi garantisce un ottimale
22 controllo delle linee, massimizzando le risorse di produzione e permette una chiara e precisa analisi dei dati di carico e avanzamento.

4 – Lettura dei dati

Qualunque sia il processo aziendale in questione, Tempi e Metodi ti permetterà di estrarre ed analizzare tutti i dati di cui hai bisogno.

C’è di più: potrai farlo in due modalità!

• La modalità grafica, con la quale potrai vedere con grafici dedicati l’andamento dei dati inseriti

• E la modalità testuale, più pratica e veloce, che ti permette anche di verificare le date
stimate di inizio e fine lavoro

In queste due modalità, oltre ai dati che hai impostato e che vuoi visualizzare, avrai anche l’opzione di ricevere un report settimanale o periodico (a tua discrezione) su un particolare settore o reparto.

Ovviamente è disponibile anche la classica visualizzazione GANTT, ottimizzata e migliorata ma, soprattutto, personalizzabile per i tuoi flussi di lavoro.