Mediante una rete di rilevatori d’officina dislocati con logica all’interno dei reparti produttivi, gli operatori possono dare costante indicazione dell’andamento della produzione, garantendo immediata visibilità di ciò che avviene.

Esemplificando una possibile modalità di raccolta, l’operatore che avvia una lavorazione si “presenterà” al terminale più vicino a lui e dichiarerà, mediante lettura del codice a barre riportato sulla propria documentazione d’officina, che sta iniziando una specifica lavorazione.

Immediatamente il gestionale interpreterà questa “transazione” e renderà visibile ai fruitori del software il fatto che tale lavorazione è iniziata e in che momento ciò è avvenuto.

Allo stesso modo quando la lavorazione in questione avrà termine, sarà sempre l’operatore che esegue effettivamente l’attività, che dando indicazione della sua nuova mansione, terminerà di caricare il proprio tempo sulla precedente lavorazione.

In questo modo il tempo intercorso tra le due dichiarazioni sarà definitivamente messo in carico alla fase dell’ordine di produzione di competenza, ed una nuova lavorazione avrà inizio.

In particolari circostanze i tempi di lavorazione devono essere rielaborati mediante calcoli particolari sia per semplificare l’operatività di chi effettua le registrazioni, sia perché non sempre i tempi uomo coincidono con i tempi macchina.

Nel nostro software sono già pertanto previste funzionali rielaborazioni dei tempi con riproporzionamento degli stessi e distinzione tra tempi uomo e tempi macchina, anche al fine di valorizzare correttamente il costo di ogni singola lavorazione.

La raccolta dei dati può avere come soggetto l’operatore che effettua la lavorazione, ma anche la macchina utilizzata, in questo caso la macchina può essere collegata direttamente ad un rilevatore che acquisirà automaticamente le informazioni relative all’avvio ed all’arresto della stessa, tenendo il conto dei pezzi lavorati o dei “colpi” battuti. Compito dell’operatore in tale circostanza sarà esclusivamente quello di precisare di volta in volta su quale fase di lavorazione opererà la macchina collegata al rilevatore.

Ulteriore caratteristica del sistema di raccolta dati è la possibilità di colloquiare in modo bidirezionale con il gestionale ottenendo direttamente sul display dei terminali di rilevazione informazioni relative ai codici digitati (ad esempio, a fronte della lettura di un codice a barre di una specifica lavorazione, si possono far apparire il numero di pezzi da lavorare, i tempi previsti, eventuali specifiche della lavorazione ed in generale qualunque informazione presente sul gestionale inerente quella specifica fase di lavorazione).

CONTROLLA E GESTISCI LA TUA PRODUZIONE
CLICCA QUI PER CONTATTARCI