E’ finalmente possibile aumentare la produttività senza assumere nuovo personale anche se non hai tempo da dedicare all’ottimizzazione dei tempi di produzione?

Tramite un sistema di controllo produzione potrai evitare che il tuo ufficio commerciale faccia preventivi sotto costo, che il responsabile di produzione prometta date sbagliate di consegna e che al tuo migliore cliente venga consegnato un prodotto non conforme.

Ecco il percorso che ha fatto uno dei nostri clienti che lavora nel settore di produzione di macchinari per il packaging.

Dai primi anni ’80, il padre di Paolo, classico imprenditore di altri tempi, crea e sviluppa la propria azienda di successo gestendo un fatturato tale che fa invidia a tutti i suoi concorrenti.

I suoi macchinari sono il top per l’inscatolamento di prodotti farmaceutici.

Anche se ha prezzi sopra la media, tutti si rivolgono a lui perché ha prodotti di qualità.
E’ uno dei primi a fornire l’assistenza sul posto, anche quando il macchinario viene installato all’estero.

Tutto sembra andare bene con grandi profitti.

Ma purtroppo, come per tutti noi, è arrivata la crisi.

I clienti pretendono prezzi sempre più bassi.

Per poter tenere l’azienda in careggiata Paolo capisce che deve, in qualche modo,

ridurre i costi per avere margini più alti sui prezzi di vendita sempre più bassi.

Dopo il taglio del personale e dopo aver eliminato le spese superflue, chiede ai suoi collaboratori indicazioni precise sui tempi di lavorazione. Dopo un attenta analisi si rese conto che poteva intervenire e dove per  salvare l’azienda.

Purtroppo i dati a sua disposizione sono tutt’altro che precisi.

Paolo riorganizza l’azienda su dati sbagliati e questo influisce pesantemente sull’andamento già negativo.

Tutto va male.

Del resto non è colpa sua, tutte le aziende di produzione lavorano in questo modo, affidandosi alle sensazioni umane di validi collaboratori.

Finché il mercato va bene si può lavorare in questo modo, ma quando arriva la crisi, quando la concorrenza è sempre più agguerrita e tutte le cose non vanno per il verso giusto, o sei un fenomeno, o hai bisogno di dati reali.

Ma Paolo è un imprenditore molto in gamba, ed impone a tutti gli operatori di segnare i tempi delle fasi produttive su un apposito foglio di lavorazione per ottenere dati certi.

Questo può funzionare bene, ma non per sempre.

Guardando i fogli di lavorazione vi sono spesso approssimazioni. Gli operatori omettono o dimenticano di scrivere i tempi. I dati trascritti sul sistema gestionale riportano ulteriori errori.

Gli scostamenti tra quanto ipotizzato e quanto effettivamente lavorato non possono essere reali e la situazione torna come prima.

Se non peggio.

Ma la caparbietà di Paolo di cercare sempre soluzioni nuove ci ha dato la possibilità di conoscerci.

Per puro caso, durante la presentazione di un software documentale ci sediamo vicini in sala; ci conosciamo, durante la pausa, dove mi racconta tutta la sua storia.

Dopo una accurata analisi installiamo il sistema.

Dopo 3 mesi, Paolo ottiene i primi dati puntuali ed ottimizza i tempi sui dati reali.

Il primo risultato reale?

L’aumento del margine sulla vendita di una macchina di inscatolamento del 4% con un prezzo finale più basso del 9% rispetto al prezzo alla concorrenza.


3 importanti punti che i nostri competitor NON ti dicono quando vogliono venderti i sistemi di controllo produzione:

1_durante i tuoi anni di attività hai introdotto processi sulle linee di produzione diversi rispetto ai tuoi competitor. NON puoi utilizzare sistemi tarati su altre aziende.

2_hai selezionato i tuoi dipendenti accuratamente per avere validi collaboratori secondo requisiti tecnici ed umani per te fondamentali. Persone che lavorano secondo il tuo modo di lavorare. NON puoi utilizzare sistemi implementati su altr persone NON selezionate da te

3_ tu sei l’unico a conoscere il processo produttivo della tua azienda. Tu hai sviluppato la tua azienda in diversi anni e nessuno conosce meglio di te il processo produttivo. NESSUNO può conoscere la tua azienda dopo solo qualche incontro con i tuoi collaboratori.

La tua azienda lavora in maniera differente rispetto alle altre imprese che fanno il tuo stesso lavoro.

 

Cosa può fare un sistema di controllo produzione?

1_ puoi conoscere i tempi di produzione per fare corrette valutazioni sui tempi di consegna

2_ puoi conoscere i margini effettivi tra costi e ricavi per aumentare la competitività sui tuoi concorrenti

3_puoi condividere le informazioni velocemente sull’avanzamento di produzione. Questo ti consentirà di fare le bolle immediatamente nel momento in cui la tua commessa è chiusa.

4_rilevare in tempo reale l’andamento delle macchine di produzione. Potresti avere macchine che stanno lavorando a tempi ridotti rispetto al loro normale andamento o operatori che non ti segnalano immediatamente la rottura della macchina più performante facendoti perdere ore di lavoro che tu devi pagare.

5_puoi aumentare la produttività delle manovalanze tramite la “quadratura delle ore” che è la differenza tra ore di presenza e ore lavorate.

6_inserire procedure di controllo per la conformità dei pezzi diminuendo gli scarti.

7_puoi movimentare automaticamente i magazzini per avere sempre un magazzino aggiornato in tempo reale.

8_fornire indicazioni agli operatori senza recarti direttamente da loro anche se hai delle urgenze sulle linee di produzione e non sei in azienda.

9_controllare l’andamento di produzioni effettuate in stabilimenti remoti

10_ monitorando i ‘tempi morti’, puoi diminuire le attività non produttive che derivano da pause di lavoro o tempi di attrezzaggio.

Tutto questo è fattibile se il lavoro fatto per l’implementare un sistema di controllo produzione viene impostato tramite una

precisa analisi sulla sua raccolta dati

 

Perchè devo fare un analisi per implementare un sistema di controllo produzione

1_costo di implementazione del sistema certo; non avrai sorprese economiche alla fine del progetto.

2_ definire gli obiettivi: eviterai di comprare l’ennesimo sistema in azienda senza mai avere i risultati anche se hai assunto una persona apposta solo per seguire quel progetto (il 30% dei software installati nelle aziende italiane è inutilizzato)

3_Stabilire “chi fa cosa”: non devi seguire tutto tu.

4_determinare i tempi previsti di sviluppo del progetto: eviterai che finiscano di costruire la Salerno-Reggio Calabria prima che tu abbia raggiunto i tuoi obbiettivi.

5_Stabilire i punti di collegamento tra il tuo gestionale e il software di controllo produzione: i sistemi che hai già in essere per i quali hai già speso migliaia di euro devono necessariamente parlare con il tuo futuro software di produzione, e, un semplice: “vi possiamo integrare qualsiasi sistema” non è sufficiente per garantirlo.

 

 

INSERISCI I TUOI DATI QUI SOTTO
RICEVERAI SUBITO UN DOCUMENTO TECNICO SULLA RACCOLTA DATI
E COME AVERE LA NOSTRA CONSULENZA GRATUITA

Inserisci qui il tuo nome*
Inserisci qui il tuo cognome:*
Inserisci qui la tua email: *
Note:

Leggi la questa lettera dove verranno approfonditi i 10 punti sulla gestione della produzione

——> clicca qui <——

 

Come avere la gestione della qualità GRATIS raccogliendo i tempi di produzione

——> clicca qui <——