Grazie a funzionali logiche di calcolo, tutte le lavorazioni previste possono essere pianificate in base ai calendari di fabbrica impiegati.

pinificazione metodiI calendari consentono di assegnare per ogni risorsa ad ogni giornata uno specifico turno di lavoro, dettagliato in termini di ore complessive e orari di inizio e fine lavoro all’interno della giornata.

Mediante la manutenzione di questi calendari è possibile elaborare il monte ore di disponibilità per tutte le risorse impiegate siano esse centri di lavoro, squadre di operatori o terzisti.

In funzione degli elementi di maggiore criticità sarà possibile elaborare il carico di lavoro con svariate logiche e
modalità. Un’analisi di fattibilità generale che tenda a consentire un livellamento manuale di sovraccarichi di produzione e analisi dei “tempi morti” potrà operare a capacità infinita, mentre una puntuale identificazione delle operazioni da svolgere nel rispetto dei tempi previsti, potrà essere elaborata lavorando a capacità finita.

calendari pianificazioneE ancora, l’esigenza del rispetto delle consegne nel contenimento dei valori di magazzini potrà comportare una valutazione del carico “al più tardi”, mentre un’esigenza di saturazione delle risorse disponibili per la produzione del piano di lavoro, necessiterà di una pianificazione “al più presto”.

Il sistema di calcolo è inoltre agevolato dalle numerosissime informazioni disponibili sui cicli di lavorazione (oltre, naturalmente ai valori relativi a tempi previsti di lavorazione) interpretate dalla procedura, quali percentuali di sovrapposizioni per consentire l’accavallamento delle lavorazioni ove possibile, tempi di attesa intermedi tra le lavorazioni, gestione attrezzaggi e rapporti variabili tra impiego risorse uomo e risorsa macchina.

Anche la modalità di valutazione del carico di lavoro, relativamente alle operazioni già in stato di avanzamento
può essere definita in funzione di diverse logiche, che tengano conto solamente della differenza dei tempi previsti
rispetto a quelli consuntivi, che valutino il tempo previsto rimanente solamente in funzione delle quantità ancora
da lavorare e del tempo previsto unitario, oppure che ne rivalutino l’entità in funzione del reale andamento della
produzione.

stampa centro di lavoroLa procedura di calcolo di Tempi e Metodi®, una volta definite le modalità (memorizzabili, data la complessità e la varietà delle opzioni) procede autonomamente nell’effettuare la distribuzione dei carichi di lavoro nel rispetto dei calendari prestabiliti, specifici per risorsa o generici di stabilimento.

Il risultato del carico memorizzato è consultabile, anche successivamente all’elaborazione, mediante numerose possibilità di analisi (potranno essere memorizzati più carichi di lavoro, frutto di diverse simulazioni, al fine di confrontarne i risultati).

Sarà quindi possibile realizzare stampe testuali per verificare l’ammontare del carico e le date stimate di inizio e
fine lavoro per ogni categoria di interesse, risorse CDL o squadre, oppure ordini di produzioni o commesse o
ancora gruppi di lavorazioni per cliente, con evidenziazione delle situazioni critiche (CDL sovraccarico, ordine di
produzione in ritardo, etc.).

Si potrà ottenere il riepilogo giornaliero delle attività da svolgere, distribuendolo direttamente ai responsabili di reparto. Sarà inoltre possibile visualizzare con semplici ed immediati diagrammi di Gantt la distribuzione dei carichi per un determinato periodo temporale, selezionando sempre le risorse o gli elementi di maggiore interesse.
Il risultato della pianificazione potrà inoltre essere direttamente trasferito su un nuovo progetto (o in aggiornamento ad uno già esistente) su Microsoft® Project, automatizzando la creazione di turni e calendari, ed il caricamento di tutte le attività lavorative già pianificate al corretto ed aggiornato stato di avanzamento, sfruttando in questo modo le potenzialità grafiche dello strumento fornito dalla casa di Redmond senza dover impiegare tempo ad inserire un solo dato.