Microsoft Word - SchedaFratelliMartinelliAutomotive: Gestione Produzione

L’industria dell’auto vuole qualità totale
ArTech traccia il prodotto dal fornitore fino al cliente, contro gli imprevisti

L’IDEA IN BREVE

Tracciabilità di ogni componente del prodotto, rilevazione continua di dati e monitoraggio di materiali, produzione e risorse umane. Sono le nuove opportunità di miglioramento che il sistema informatico ArTech ha introdotto nell’azienda Fratelli Martinelli che produce componenti per l’automotive ed è fornitore di componenti per importanti case automobilistiche in Italia e in Germania: marchi come Ferrari, Lamborghini, BMW, Audi pretendono elevatissimi standard qualitativi nella produzione. È per questo che ogni singolo componente e materiale, a monte, deve poter essere tracciato in modo puntuale e rigoroso per minimizzare, a valle, l’impatto economico di ogni possibile errore o imperfezione nel prodotto.

L’ESIGENZA

Il mercato in cui opera la ditta Fratelli Martinelli è molto competitivo: per la filiera dell’automotive, ma anche per quella degli elettrodomestici, l’impresa produce lamiera metallica stampata seguendo le dettagliate richieste dei grandi marchi che progettano e successivamente assemblano i prodotti fabbricati dai contoterzisti. La concorrenza non manca e in tale contesto è maturata l’esigenza di poter contare su un’analisi dei processi interni per valutare eventuali miglioramenti da apportare, avere a disposizione più flessibilità nel pianificare la produzione rispondere così positivamente alle richieste di un mercato sempre più esigente. All’analisi si affianca la necessità di tracciabilità automatizzata dei prodotti: ciò significa poter risalire, a partire dalla segnalazione da parte di un cliente di un problema in un dato prodotto, al numero di lotto specifico da cui ogni componente del prodotto proveniva, e capire ad esempio su quali vetture quel prodotto era stato montato.

LA SOLUZIONE

Nel 2012 la Fratelli Martinelli ha contattato ArTech, azienda bolognese specializzata nei sistemi di identificazione elettronica e controllo dei dati in tempo reale, e insieme a loro le esigenze espresse sono state tradotte in accorgimenti tecnici, a partire dall’introduzione di un codice a barre univoco assegnato automaticamente dal sistema informatico ad ogni singolo lotto di prodotti finiti, oltre che ad ogni lotto di componenti da assemblare che arriva in azienda dai fornitori.
Il passaggio successivo nel lavoro di implementazione del nuovo sistema è consistito nel coinvolgimento dei fornitori e dipendenti della Fratelli Martinelli, a cui è stato spiegato il senso del progetto e l’importanza del fatto che anche i componenti da loro prodotti o forniti potessero essere tracciati e così sottoposti ad analisi, verifiche e controlli di qualità volti al miglioramento continuo.

Nel 2013 il nuovo sistema gestionale ArTech è stato dunque sviluppato e dal 1 gennaio 2014 è cominciata la sostituzione del vecchio ERP, che rispondeva bene ad esigenze amministrative e fiscali ma non altrettanto alle esigenze di produzione e di controllo del prodotto, con la nuova soluzione.

IL CAMBIAMENTO

Oggi con il nuovo sistema hardware/software ArTech ogni postazione di lavoro è attrezzata con terminale industriale wireless touch-screen da si può avere riscontro in tempo reale di quali attività le macchine e i dipendenti stanno ponendo in essere. I terminali sono collegati ad un server che rende disponibili le informazioni in tempo reale a tutti gli utenti interessati ed in tutti i dipartimenti. Ogni attività di un macchinario, compreso lo stato di fermo, è codificata, così anche un blocco temporaneo di produzione viene categorizzato e motivato. Si ricavano le ore effettivamente lavorate dal macchinario producendo in tempo reale statistiche con riferimento a indici di sfruttamento degli impianti, produttività e incidenza della manutenzioni sui prodotti. Inoltre adesso è possibile fare analisi mirate su singoli impianti, per cliente, per famiglie di prodotti tutto ciò con un semplice click.

Dal gennaio 2015 un team interno all’azienda analizza settimanalmente i dati per valutare quali processi o macchinari sono meno performanti, individuarne le cause e apportare soluzioni di maggiore efficienza, applicando principi noti in letteratura tecnica come ‘kaizen’ e ‘lean manufacturing’. Il monitoraggio in soli 7 mesi ha già portato a un guadagno in efficienza pari al 5% stimato, dato dovuto anche al fatto che ogni dipendente è stimolato, incentivato e maggiormente coinvolto nella sua attività e dunque tende ad aumentare la produttività.
La tracciabilità dei prodotti è realtà e questo comporta vantaggi diretti. In magazzino basta leggere il barcode di un lotto per conoscerne la storia, capire se è già venduto a un cliente, da quanto è in attesa o anche quale dipendente vi ha lavorato. I magazzinieri sono stati dotati di palmari che, collegati con un sistema wireless che copre tutto lo spazio aziendale, consentono di comporre le distinte di spedizione leggendo i barcode. In questo modo, essendo tutto digitalizzato, risulta impeccabile la gestione del magazzino col metodo del FIFO sia lato spedizioni ai clienti che per tutto il “work in progress”. Notevoli benefici si riscontrano anche in tutte le attività di logistica.

Il traguardo finale, raggiungibile grazie alla spirale virtuosa innescata dai miglioramenti strutturali descritti, è un incremento di competitività e di espansione dell’azienda, a livello nazionale ed internazionale.

L’AZIENDA

Fratelli Martinelli srl è stata fondata nel 1952 come impresa familiare a Bardalone, zona di montagna nella provincia di Pistoia, e nel tempo si è affermata come realtà industriale nello stampaggio di nastri e lamiere in metallo. Lo stabilimento occupa una superficie di 12 mila metri quadri di cui 5 mila coperti. Produce i suoi componenti che vende ad aziende attive nei settori dell’auto, del motociclo, dell’elettrodomestico e dell’elettronica. Il fatturato annuo ammonta a circa 13 milioni di euro, e il numero di dipendenti è di 75 unità stabili e circa tre lavoratori temporanei assunti in alcuni periodi dell’anno con contratti di tipo interinale.

In controtendenza rispetto ad altre realtà industriali tradizionali, la Fratelli Martinelli srl, situata un territorio montano che offre poche opportunità, ha saputo confermarsi in un mercato ormai globalizzato grazie a strategie di investimenti continui, innovazione e digitalizzazione.